ComunicatiPrima Pagina

ALTRE STRAORDINARIE AFFERMAZIONI DELL’ARTISTA SANSEVERESE FEDORA SPINELLI

di Mario Bocola

L’artista sanseverese Fedora Spinelli continua a gonfie vele a inanellare successi nel campo artistico. La sua vena pittorica sarà presente in importanti appuntamenti di arte contemporanea di respiro sia nazionale che internazionale.

Il primo è l’articolo apparso su “Art Style”, prestigiosa rivista internazionale che si occupa di cinema, fotografia e arte, a firma di Tobia Donà dal titolo “Fedora Spinelli sensitive oscilloscopes – oscilloscopi sensibili”. Nel contributo Donà definisce la Spinelli “una delle più autentiche cultrici dell’astrattismo, in Italia e non solo”, che “usa la spatola con l’abilità di una sofisticata ricamatrice”. L’articolo, uscito sul numero estate-autunno 2020 in versione bilingue (italiano e inglese), riporta all’interno due opere di Fedora Spinelli, “Sogni” e “Il filo rosso dell’anima”, quest’ultimo dedicato alla nota poetessa Alda Merini.

Altro importante appuntamento artistico per la nostra Fedora Spinelli è la partecipazione alla mostra “Tra cinema e arte”, percorso dedicato a 19 artisti, eccellenze provenienti da tutt’Italia. La prestigiosa kermesse si è tenuta il 7 Settembre in concomitanza con la 77^ Mostra del Cinema di Venezia, presso l’Hotel “Excelsior” della città lagunare. Alla rassegna veneziana, la Spinelli sarà presente con l’opera “Love Tibet”.

Ultimo appuntamento per l’affermata artista sanseverese sarà la partecipazione alla “1^ Biennale dei Normanni”, curata dal critico d’arte Sandro Serradifalco e inaugurata dal notissimo critico d’arte Vittorio Sgarbi. L’evento presenterà al pubblico siciliano 465 opere (pittura, scultura, fotografia, design, videoart) provenienti da ottanta Paesi, attraverso un percorso espositivo che si snoderà dalle Sale del Museo Civico d’arte Moderna e Contemporanea “Giuseppe Sciortino” agli ambienti di villa Vittorio Veneto. La “1^ Biennale dei Normanni”, che aprirà i battenti il 12 settembre 2020 e resterà aperta al pubblico fino al 18 settembre 2020 nella città di Monreale (Palermo), si pone l’obiettivo di offrire uno spaccato significativo della creatività attuale, sollecitando uno scambio culturale qualificato. Alla “1^ Biennale dei Normanni” la Spinelli esporrà, invece, le sue creazioni “Clown” ed “Helios”.

Insomma, tre straordinari appuntamenti artistici per Fedora Spinelli, che continua con la sua ars pictoria a regalarci enormi soddisfazioni e riconoscimenti sia in Italia che all’estero, grazie alla sua partecipazione ad eventi di respiro internazionale ormai acclarati dalla critica d’arte contemporanea.

Non ci resta che porgere i nostri migliori ad maiorasemper a Fedora Spinelli, che col suo dinamismo artistico porta sempre più in alto il nome di San Severo nel panorama culturale coevo.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close