EventiPrima Pagina

VINICIO CAPOSSELA AL “VERDI” DI SAN SEVERO. UN CONCERTO PER SOGNARE.

Uno spettacolo davvero coinvolgente si è tenuto, Domenica 23 febbraio, con porta alle ore 20,30 e sipario alle 21,00, al Teatro “Verdi” di San Severo.

Una cornice di eccezione in cui il grande Vinicio CAPOSSELA, nel suo spettacolo fuori abbonamento,  “BESTIARIO D’AMORE”, ha emozionato una platea già ricca di entusiasmo.

Protagonista insieme a lui   l’orchestra “Ico Magna Grecia”, diretta dal Maestro Stefano NANNI.

Sì è trattato di un concerto contenente in gran parte un repertorio di canzoni edite e, con uno scopo affascinante, come quello di far addentrare il pubblico presente in storie dove poter ritrovare animali celebri, quali “bestie incantate”.

Storie permeate di simbolismi, dove i protagonisti alla fine siamo noi stessi.
Ed infatti, le “bestie incantate” che si esibivano con i saltimbanchi e sotto incantesimo, definite da James HILLMAN, “ANIMALI DEL SOGNO”, altro non siamo che noi.

Animali che continuano a far parte dei nostri sogni e continuano inoltre ad essere presenti nelle fantasie dell’infanzia e nell’immaginario artistico.

Ma il suo “Bestiario” va oltre, superando i “Bestiari Medievali” e trasformandoli in un’allegoria dell’Amore, quale sentimento che ci rende consapevoli del nostro grado di finitezza.
L’Amore, la più bella esperienza che si possa vivere e che attesta come da soli non si può bastare a se stessi.

Ricordiamo che Vinicio CAPOSSELA non solo è cantautore e polistrumentista, ma ha scritto anche diversi libri.
È tra gli artisti italiani con il maggior numero di riconoscimenti da parte del “Club Tenco”, con quattro Targhe Tenco e un Premio Tenco alla carriera.

Nato in Germania da genitori originari dell’Irpinia, venne chiamato così in omaggio del celebre fisarmonicista Vinicio, autore di molti dischi per la Durium negli anni sessanta, di cui il padre era fan.
Ben presto venne notato da Francesco GUCCINI e la sua carriera si è arricchita di successi discografici, premi e ruoli recitativi.
Il brano “Che coss’è l’amor” del suo album “Camera a sud”, è stato inserito nella colonna sonora de “L’ora di religione” di Marco BELLOCCHIO  ed in quella del film con Aldo, Giovanni e Giacomo e Marina MASSIRONI,  “Tre uomini e una gamba”.

…Il 14 Febbraio 2020 è uscito “BESTIARIO D’AMORE”, il suo dodicesimo album che si rifà a “Il Bestiario d’amore” di Richard de Fournival, scritto a metà del XIII secolo.
Ed ora anche la città di San Severo ha potuto ospitare un talento così popolare.

Elisabetta Ciavarella

 

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close