ComunicatiPrima Pagina

Attivo il servizio telefonico: “Ti sono vicino”, per dare risposte in ogni ambito ai vari disagi umani, piscologici, medici, sociali e legali.

A San Severo, dal 23 marzo è attivo il servizio “Ti sono vicino” di sostegno e aiuto a distanza. Un’attività voluta dal sindaco, Francesco Miglio in collaborazione con l’ambasciatrice alla Gentilezza, Arcangela De Vivo, da un’idea di Procopio Patrizia, psicologa, per consigliare, in tanti modi e in tanti settori attraverso l’ascolto e l’aiuto telefonico (3284421333). Ne spiega i dettagli la coordinatrice del progetto, la psicologa, Genny Dicarlo: “La situazione emergenziale che stiamo vivendo a causa del Covid-19 ci mette con le spalle al muro ponendo dei limiti alla nostra volontà e autonomia. A una prima fase d’incredulità, segue un’altra di nostalgico ricordo per la ‘quotidianità passata’ da poco, mentre si fanno i conti con l’attuale momento di vita da attraversare. Tutti insieme ce la faremo, ci sosterremo l’un l’altro. Nasce così il progetto: ‘Ti sono vicino’. Molti sono i professionisti, ad oggi 36, che hanno aderito rendendosi volontariamente disponibili per poter offrire certezze, cercando di portare conforto a chi in questo momento si sente ‘destabilizzato’ dall’incertezza della contingenza ambientale e della fragilità umana. Siamo un gruppo operativo a cui, dopo una mia prima anamnesi sintetica da parte mia – ha continuato la coordinatrice del servizio – e il confronto con diversi operatori del settore che hanno donato con amore il proprio tempo, oriento e/o consiglio l’utente verso il professionista più appropriato al bisogno espresso”. L’equipe è multidisciplinare ed è formata da professionisti di ambito psicologico, medico, infermieristico, ostetrico, didattico-educativo, legale ed informativo. Dal momento della sua attivazione, “Ti sono vicino” ha ricevuto oltre settanta telefonate e richieste d’aiuto. Nello specifico, le diverse richieste le sintetizza, così, la dottoressa Genny Dicarlo: “Queste sono le principali: ansia e aumento dello stress individuale e di coppia, conseguenti alla quarantena; di solitudine per il necessario autoisolamento; di tipo ortopedico e informativo su attività di consegna farmaci e alimenti. Il tempo medio di una telefonata è di circa un’oretta. Le chiamate ricevute hanno un tono d’urgenza e il coinvolgimento emotivo è tale che arriva dritto al cuore. Anche se il coordinamento è aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 11.00 alle 12.00, le chiamate le ricevo a tutte le ore anche il sabato”.

                                                          Beniamino PASCALE

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close