AppuntamentiEventiEvidenza

SAN SEVERO OMAGGIA GIACOMO PUCCINI

Omaggio a Giacomo Puccini il 24 febbraio a San Severo nel centenario della scomparsa del grande compositore con gli “Amici della Musica” Al Teatro “Verdi” l’Orchestra ICO Suoni del Sud diretta da Jacopo Sipari di Pescasseroli, il soprano Francesca Patanè e il tenore Antonello Palombi San Severo omaggia Giacomo Puccini nel centenario della scomparsa. Il 24 febbraio 2024 (Teatro “Verdi”, inizio ore 20.30), nuovo appuntamento con la 55^ Stagione concertistica dell’Associazione “Amici della Musica” guidata dalla prof.ssa Gabriella Orlando con un ricordo del grande compositore toscano che ha lasciato tracce indelebili nella storia del melodramma. Le arie del repertorio pucciniano saranno proposte dall’Orchestra ICO Suoni del Sud diretta dal maestro Jacopo Sipari di Pescasseroli con la partecipazione del soprano Francesca Patanè e del tenore Antonello Palombi.
Evento di particolare rilevanza culturale in un contest, come quello di San Severo che ha un grande legame con il melodramma. «Un significativo momento artistico e culturale – commenta la presidente prof.ssa Orlando- per celebrare uno degli autori musicali più importanti dell’Italia e non solo. A Puccini sono riconducibili composizioni radicate nella tradizione dell’opera italiana del tardo XIX secolo. E l’appuntamento da noi proposto il 24 febbraio va in questa direzione: presentare melodie e liriche di quello straordinario momento artistico che ha proiettato il nostro Paese ai vertici della cultura

mondiale. Ascolteremo le arie più famose e non del repertorio del grande Maestro, in un percorso reso davvero unico dal progetto.
ORCHESTRA ICO SUONI DEL SUD – Nata nel 1992 a sostegno delle attività didattiche della classe di Direzione d’Orchestra del Conservatorio di Musica “Giordano” di Foggia, l’Orchestra Sinfonica di Capitanata diviene ben presto una compagine di fondamentale riferimento nella produzione musicale della provincia. La crescita dell’Orchestra è il risultato dell’impegno, dell’entusiasmo dell’attenzione verso nuove tendenze culturali e prima fra tutte, della passione. non secondaria è la presenza dei maestri dell’orchestra, docenti del Conservatorio di Foggia con prestigiose esperienze artistiche e quali prime parti dell’Orchestra del Teatro “Petruzzelli” di Bari, Orchestra Sinfonica Abruzzese, Orchestra della Rai di Napoli, Orchestra Sinfonica di Salerno, Teatro dell’Opera di Roma, Teatro “Santa Cecilia” di Roma. Il continuo arricchimento dell’organico, mediante severe selezioni per l’ammissione, garantisce la presenza fertile produttiva della forza giovanile. Tra le principali attività vanno menzionate le molteplici collaborazioni alle registrazioni di musiche da film a Roma con musicisti come Ennio Morricone, Nicola Piovani e Luis Bacalov o con artisti quali Andrea Bocelli, Katia Ricciarelli, Gianluca Terranova, Federico Guglielmo, Vincenzo Mariozzi, Lior Shambadal, Renato Bruson, Giuseppe Giacomini, Sherman Lowe, Michele Mirabella, Michele Placido, Lucio dalla, Gianni Morandi, Amy Stewart, Al Bano, Antonella Ruggiero, Ornella Vanoni, i Pooh, Mino Reitano, Mario Rossini e altri.
Ha inoltre realizzato numerose Stagioni Liriche presso prestigiosi teatri con direttori di fama internazionale nonché partecipato a trasmissioni televisive su Raiuno, Raidue, Mediaset. Nel 2022, l’Orchestra ha ricevuto il riconoscimento dal ministero della cultura d’istituzione concertistica orchestrale.
JACOPO SIPARI DI PESCASSEROLI – Laureato prima in Giurisprudenza e poi in Diritto Canonico, due dottorati di ricerca in diritto penale e in diritto canonico, quest’ultimo con tesi interamente in latino presso la Pontificia Università Lateranense. Avvocato a 27 anni, a 29 anni diventa il più giovane avvocato del Tribunale della Rota Romana. Contemporaneamente studia Composizione Sperimentale con Mauro Cardi e Canto Lirico con Maria Chiara Pavone diplomandosi presso il Conservatorio di Musica “A. Casella” dell’Aquila; e si è laureato brillantemente con il massimo dei voti e la lode in direzione d’orchestra presso il Conservatorio “Tartini” di Trieste sotto la guida di Marco Angius.
Già direttore principale ospite della Fondazione Festival Pucciniano, è direttore artistico e fondatore del Festival dell’Opera lirica italiana “OPERAVIVA” in Azerbaijan, del Festival Internazionale “Sacrum” in Vaticano, del Festival Internazionale di Mezza Estate – Tagliacozzo Festival. In Italia e all’estero è stato invitato da numerose compagini orchestrali. Ha collaborato in produzioni liriche nazionali e internazionali con alcuni trai più importanti interpreti: Cecilia Bartoli, Josè Cura, Anna Pirozzi, Dimitra Theodossiou, Angela Gheorghiu, Simone Orfila, Roberto Scandiuzzi, Orlin Anastassov, Kamen Chanev, Kiril Manolov, Mirco Palazzi, Anna Maria Chiuri, Donata d’Annunzio Lombardi, Fiorenza Cedolins, Rudy Park, Bruno de Simone, Leonardo Caimi, Rebeka Lokar, Luciano Ganci, Alberto Gazale, Carlos Almaguer. Ha diretto molte produzioni liriche italiane ed internazionali
FRANCESCA PATANE’ – Proviene da una illustre famiglia di musicisti italiani. Figlia del notissimo maestro Giuseppe Patanè e altresì nipote dell’altrettanto e stimato maestro Franco Patanè, è cresciuta tra Berlino e New York dove ha perfezionato lo studio della lingue (parla perfettamente inglese, tedesco, francese e italiano) e la sua preparazione musicale alla Manhattan School of
Music di New York. Dopo aver lavorato alcuni anni nel campo della moda come modella è rientrata
in Italia dove, avendo partecipato al concorso voci verdiane di Busseto, ha seguito gli stage del
maestro Carlo Bergonzi. La sua carriera come soprano lirico-spinto inizia a Torino con l’opera
Adriana Lecovreur che la vede acclamata protagonista sotto la direzione del maestro Oren. Da
allora a Francesca Patanè si è specializzata nel versante drammatico d’agilità diventando
specialista in ruoli quali Lady Macbeth e Turandot. Tuttavia la duttilita’ della sua voce le permette
di spaziare in un repertorio anche piu’ lirico comprendente le opere Tosca, Manon Lescaut,
Tabarro, la Forza del Destino, ecc. La sua avvenenza e la bravura scenica l’hanno portata nel 2002
ad essere incoronata Miglior Soprano dell’Anno in Germania per la produzione ad Essen de La
Fanciulla del West.
ANTONELLO PALOMBI – Regolare ospite nei principali teatri del mondo ha cantato alla Scala di
Milano, Deutsche Oper di Berlino, all’Opera di Atlanta, al Regio di Torino, all’Opera di Roma, alla
Bayerische Staatsoper di Monaco, La Fenice a Venezia, New National Theatre a Tokio, Royal Albert
Hall di Londra, Opéra Royal de Wallonie a Liegi, Glyndebourne Opera Festival, Hungarian National
Opera a Budapest, Teatro Sao Carlos a Lisbona, Teatro Bellini di Catania, Cairo Opera, Puccini
Opera Festival a Torre del Lago, Oper Frankfurt, Opernhaus di Zurigo, Seattle Opera, Hamer Hall a
Melbourne, Dallas Opera, Palm Beach Opera, Michigan Opera a Detroit, Teatro San Carlo di Napoli,
Cincinnati Opera, Monte Carlo Opera, Baltimore Opera .
Lo spettacolo è organizzato con il sostegno del Ministero della Cultura e la Regione Puglia –
(Assessorato all’Industria Turistica e Culturale, PACT – Polo di riferimento per l’Arte, la Cultura e il
Turismo nella Regione Puglia- e PiiiL Cultura in Puglia) e con il patrocinio dell’Assessorato alla
Cultura – Città di San Severo.
Prezzo biglietti: Platea € 20; Palchi centrali € 15; Palchi laterali € 10
Biglietti In vendita al Botteghino del Teatro giovedì 22 e venerdì 23 febbraio 2024, dalle ore
10.30 alle 12 e dalle 18 alle 19.30
Info 329.1286673 – 348.6628775

Articoli simili

Pulsante per tornare all'inizio