ComunicatiEvidenza

Presentato il Manifesto del SiCAT, ora spazio ai giovani creativi del territorio

Il Gal Daunia Rurale 2020 lancia la sottoscrizione del Manifesto e annuncia un Creative Hackathon

Grande partecipazione al Castello Ducale di Torremaggiore per la presentazione del Manifesto del SiCAT, il Sistema Culturale dell’Alto Tavoliere. Un documento che, partendo dalle esigenze della comunità, intende costruire un nuovo e attrattivo modello di valorizzazione del territorio che sia sinergico rispetto agli strumenti regionali e locali già attivi.

La grande partecipazione all’evento –dichiara la Presidente del Gal Daunia Rurale 2020 Pasqua Attanasio– dimostra come il territorio creda in questo progetto che è promosso e finanziato dal nostro Gal in collaborazione con Civita Mostre e Musei.  Abbiamo un patrimonio immenso che potremmo immaginare come un grande mosaico fatto di tanti piccoli tasselli che vanno legati l’uno all’altro. Ecco, con il SiCAT vogliamo fare proprio questo, ossia connettere cultura, enogastronomia, economia, turismo e ambiente con un occhio sempre attento all’identità locale, alla coesione sociale e allo spirito di comunità. Soltanto in questo modo le connessioni avranno il potere di saldare passato, presente e futuro”.

Ad illustrare i contenuti del Manifesto sono stati il Direttore del Gal Dante de Lallo, il responsabile del progetto Stefano Crudele e Luca Introini, referente di Civita Mostre e Musei che ha annunciato l’avvio della sottoscrizione del Manifesto, che si può già effettuare on line sul sito

Pasqua Attanasio Pres. Gal

www.sicaltotavoliere.it.

Durante l’incontro sono state illustrate le prossime fasi del progetto che, subito dopo la sottoscrizione, prevederà il coinvolgimento dei giovani creativi del territorio che con un CREATIVE HACKATHON contribuiranno alla definizione della strategia di comunicazione del SiCAT in modo che il patrimonio materiale e immateriale del territorio sia comunicato ai turisti come offerta, integrata, unica e soprattutto attrattiva.

A breve pubblicheremo l’avviso sul sito del SiCAT – aggiunge Luca Introini – ma possiamo annunciare che il contest coinvolgerà giovani creativi e innovatori con competenze nei settori della comunicazione, della grafica e di internet e che abbiano la voglia di mettersi in gioco e collaborare alla risoluzione della sfida in un contesto dinamico, competitivo e generativo”.

Potrebbe interessarti
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio