ComunicatiPrima Pagina

CELEBRATA “GIORNATA MONDIALE DELLA TERRA” ALLA “ZANNOTTI FRACCACRETA”

Di MARIO BOCOLA

Realizzati interessanti lavori digitali dagli alunni dei corsi E e B

In occasione della “Giornata mondiale della Terra”, gli alunni dei corsi E e B della Scuola Secondaria di Primo “Grado” dell’Istituto Comprensivo“Zannotti-Fraccacreta” di San Severo, diretto dalla Dirigente Scolastica, dott.ssa Carmela Vendola, hanno approfondito le tematiche ambientali, creando lavori digitali, raccolti in padlet, per condividere immagini e pensieri che celebrano il nostro amato pianeta e riflettere anche sulle ripercussioni che l’emergenza Covid ha avuto sull’ecosistema. Infatti, le restrizioni, stabilite per contrastare la diffusione della malattia, hanno fornito alcuni impatti positivi e questo deve sensibilizzare tutti verso un maggior rispetto del nostro Pianeta, a partire dai giovani, che sentono in modo forte il bisogno di sollecitare la società civile alla difesa dell’ambiente. Bisogna partire dall’attenzione per le piccole cose, migliorare e correggere alcuni comportamenti sbagliati, perché il cambiamento non può che partire da noi. Queste considerazioni sono state approfondite in classe ed accolte dagli alunni, i quali, partendo dallo slogan della giornata della Terra 2021, “Ripristiniamo il nostro Pianeta”, hanno dato voce al loro impegno per la salvaguardia della nostra amata Terra. Sotto la guida dei docenti, si sono cimentati in un lavoro interdisciplinare, realizzando dei fumetti, tratti dalle storie di “Pinocchio ecologico” e “Mamma Natura” , un lavoro digitale, con la piattaforma Cospaces, che ha permesso ai ragazzi di raccontare storie in 3D di personaggi che si sono battuti per la salvaguardia dell’ambiente, dei giochi multimediali, delle immagini interattive di un’abitazione ecosotenibile e sulle forme di energia pulita, e tanto altro. Facciamo nostre le parole di Greta Tumberg che ha pronunciato nel suo intervento al World economic forum di Davos (Svizzera): «Gli adulti continuano a dire “Dobbiamo dare speranza ai giovani”. Ma io non voglio la vostra speranza, voglio che entriate nel panico. Voglio che sentiate la paura che io provo tutti i giorni. E voglio che interveniate, come se foste nel pieno di una crisi, come se la nostra casa stesse bruciando. Perché è così, la casa brucia».

Articoli simili

Potrebbe interessarti

Close
Back to top button
Close