AppuntamentiEventiPrima Pagina

Raphael Gualazzi in concerto al Teatro “Verdi” di San Severo

Appuntamento sabato 1° aprile uno dei più abili performer jazz-blues italiani
Appuntamento di prestigio con la stagione concertistica degli Amici della Musica di San Severo, giunta alla la 54.ma edizione. L’Associazione presieduta dalla prof.ssa Gabriella Orlando ospita sabato 1° aprile 2023, al Teatro “Verdi” di San Severo (inizio ore 21, porta ore 20.30), Raphael Gualazzi, uno dei più abili e spettacolari performer jazz-blues italiani.
Gualazzi proporrà i suoi brani più celebri oltre ad una ricercata selezione che spazia dal jazz/blues internazionale alle rivisitazioni di repertorio classico. Canterà anche alcuni estratti dal suo ultimo album Bar del Sole uscito a giugno 2022, targato Sugar Music e co-prodotto da Vittorio Cosma, in cui Raphael reinterpreta alcuni classici del più brillante cantautorato italiano da Gianni Morandi a Ivan Graziani, Ornella Vanoni, Sergio Caputo e molti altri. Bar del Sole è un omaggio al “Caffè del Sole” di Urbino in cui il pianista ha cominciato ad esibirsi in pubblico tanti anni fa, un luogo di convivialità perfetto per sintetizzare lo spirito di questo disco. Ad accompagnarlo Gianluca Nanni, alla batteria, e Anders Ulrich al contrabbasso. Il suo sound autentico è il risultato degli studi di pianoforte al Conservatorio di Pesaro, della successiva ricerca del ragtime blues dei primi del ‘900, del jazz di New Orleans, e dell’amore per artisti più contemporanei come Jamiroquai, Stevie Wonder e Ben Harper.
L’evento è organizzato con il sostegno del Ministero della Cultura e la Regione Puglia (Assessorato all’Industria Turistica e Culturale, PACT – Polo di riferimento per l’Arte, la Cultura e il Turismo nella Regione Puglia e PiiiL Cultura in Puglia), Aiam (Associazione italiana attività musicali) e con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura – Città di San Severo.

Rapahel Gualazzi, classe 1981, è cantautore, compositore, arrangiatore, musicista e produttore. Dopo gli studi classici al Conservatorio ha sempre sperimentato diversi generi musicali dando vita ad uno stile personalissimo, tra stride piano, jazz, blues e fusion. Ha partecipato ai più rinomati festival d’Europa, ha segnato sold out in Italia e all’estero sempre con formazioni di musicisti internazionali, arrivando a conquistare anche il Giappone e il Canada. Nel 2011, già noto in Francia, ha trionfato al Festival di Sanremo nella categoria giovani con il brano Follia d’amore: primo posto, Premio della Critica Mia Martini, premio della Sala Stampa Radio e Tv, premio Assomusica per la migliore esibizione live. E al successivo Eurovision Song Contest ha ottenuto il secondo posto con Madness of love. Sul palco dell’Ariston è tornato altre due volte, sempre con grande successo di pubblico e di critica: nel 2013 con Sai (ci basta un sogno) e nel 2014 insieme a The Bloody Beetroots, con Liberi o no. Sei album all’attivo e tre Ep in Italia, Gualazzi ha pubblicato in tutto il mondo (sempre con la Sugar), dalla Francia alla Germania, fino al Giappone. Il suo singolo L’estate di John Wayne, tratto dall’album Love Life Peace, è stato in vetta alle classifiche radiofoniche per settimane fino ad ottenere il Disco di Platino. Gualazzi ha composto anche per la tv e il cinema.

Articoli simili

Pulsante per tornare all'inizio